Stampa 

"Dopo una serata trascorsa con un corso di aggiornamento sull’utilizzo delle nuove tecnologie per la didattica, Raffaello Brazzale, un insegnante di Vicenza, insieme al figlio Jacopo ha messo a punto una piattaforma pensata per supportare il lavoro quotidiano del docente: Sport in Motion (SIM). Ogni collega organizza le lezioni in maniera diversa e, in base alle proprie competenze, raccoglie ed elabora i dati degli alunni. Qualcuno usa il supporto cartaceo, altri “aprono” software già esistenti e i più all’avanguardia realizzano dei piccoli programmi in modo autonomo. Mettendo assieme un po’ tutte le idee e con l’aiuto di una azienda specializzata in programmazione, Brazzali ha creato un software in cloud che, con soluzioni semplici e intuitive, permette a qualsiasi insegnante, da diversi device, di analizzare tutti i dati con pochi click."

  pdf Sommario (72 KB)