Cerca nel sito

Beach volley – Gioco 2 contro 2: "Questa disciplina si basa su strategie specifiche, sia durante la costruzione del gioco sia in situazione di difesa, durante le quali la tecnica, la tattica e la comunicazione interagiscono."

Visita il sito di mobilesport

"Passami la palla! Due squadre si affrontano su un campo ufficiale di futnet. Per segnare un punto, un giocatore deve effettuare un passaggio a un compagno con l'interno del piede, senza che il pallone tocchi terra. I passaggi con le mani sono autorizzati, ma non fruttano alcun punto. Spostarsi con il pallone tra le mani è vietato. Quando il pallone rimbalza per terra, viene dato alla squadra che non l'ha toccato per ultima."

Visita il sito di mobilesport

"L’orientamento è la capacità di sapersi muovere nello spazio e tener conto dei cambiamenti dell’ambiente a livello di spazio. Di seguito qualche esercizio che aiuta a migliorarla. Dei giovani praticano diversi sport contemporaneamente in una piccola area della palestra: calcio, unihockey, ecc.Un ginnasta che esege un salto mortale, ad esempio, deve disporre di una buona capacità di orientamento per atterrare sulle due gambe. Questa qualità è pure richiesta nei giochi collettivi dove il giocatore deve sapere a chi passare la palla prima ancora di averla ricevuta. Gli esercizi proposti nella nostra selezione sono realizzati con diversi tipi di palle. Trovate anche un percorso che stimola le capacità di coordinazione."

Visita il sito di mobilesport

Guida sulla specializzazione sportiva. L’American Academicy of Pediatrics consiglia l’inizio graduale dell’attività agonistica dopo i 14 – 18 anni, in particolare nella “Guidance for the Clinician in Rendering - Sports Specialization and Intensive Training in Young Athletes”, per i pediatri degli USA si consiglia di seguire le indicazioni del Comitato Olimpico degli Stati Uniti, elaborate insieme con gli organi di governo nazionali. Questi sono i principi della LTAD (Long-Term Athlete Development model: Physiological evidence and application) modello di sviluppo americano elaborato nel 2014. Ecco le 5 fasi suggerite: 1. Scopri, impara e gioca (età 0-12 anni) 2. Sviluppa e sfida (età 10-16 anni) 3. Allenarsi e competere (età 13-19 anni) 4. Alte prestazioni dopo i 15 anni.

pdf Leggi (1.18 MB)

Visita il sito della AAP

“Pratico e veloce: Il nuovo pianificatore di lezioni su mobilesport.ch, grazie al pianificatore di lezioni, su mobilesport.ch, potete preparare delle lezioni personalizzate. Il nuovo strumento permette di preparare online oltre a delle lezioni, anche allenamenti, pianificazioni stagionali e semestrali, ed è a disposizione di tutti gli utenti registrati su mobilesport.ch. Lo strumento ha una struttura semplice e la funzione di aiuto guida l’utente durante i primi tentativi . E da ultimo: avete la possibilità di esportare la lezione pianificata come documento Excel e riscrivere il contenuto selezionato adattandolo alle vostre esigenze. Oppure si può semplicemente usare la lezione in palestra su un dispositivo mobile come supporto. Potete condividere le lezioni anche con colleghi e amici. Questa funzione è da tempo un elemento centrale di tutti i contenuti di mobilesport.ch.”

Visita il sito di mobilesport

"Durante le lezioni di ginnastica è preferibile optare per forme di gioco dallo svolgimento chiaro. In questo modo tutti i bambini possono giocare. Nel caso in cui sia necessario procedere a sostituzioni, le pause vanno minimizzate. Giocare a calcio prendendo spunto da una storia e formando squadre equilibrate è molto più divertente. Le palestre sono spesso di dimensioni diverse. La superficie di gioco risulta così automaticamente limitata. Affinché tutti i bambini possano giocare il più possibile, si consiglia di limitare lo spazio a disposizione."

Visita i sito di mobilesport

"Quando le risorse sono limitate bisogna utilizzarle in modo oculato. Tale regola può essere applicata anche al tempo libero: se il tempo a disposizione per le attività sportive è ridotto occorre utilizzarlo in modo mirato per ottenere il massimo dei risultati. Ciò vale per gli obiettivi più disparati: bruciare calorie, provare e imparare nuove attività, divertirsi in gruppo oppure migliorare le prestazioni in funzione delle proprie possibilità. Coloro che si allenano in modo polisportivo, almeno in determinate fasi, rispondono così alle numerose necessità poste dalle esigenze individuali."

Visita il sito di mobilesport

"I termini «lottare» o «azzuffarsi» risvegliano svariate sensazioni dal profilo pedagogico. Questo tema del mese è dedicato in tutto e per tutto ai giochi di lotta. E dato che lottare o accapigliarsi presuppone anche cadere forniamo pure qualche consiglio per imparare a farlo in tutta sicurezza."

Visita il sito mobilesport

 

"La differenza fra un vincente e un perdente è determinata, non solo dal talento, ma anche dalla dimensione psicologica e dal modo di vivere lo sport."

Alberto Cei - Sport&Medicina - Aprile-Giugno 2019

Visita il sito delle rivista

"Lo sport agonistico moderno è caratterizzato da processi di ottimizzazione integrati. Inquesto contesto in un primo test si è cercato di analizzare in quale misura i calciatori di elite possano sfruttare maggiormente le potenzialità offerte da un buon sonno. IL fulcro dello studio era costituito dalla ricerca e dalle possibilità di implementazione di soluzioni efficaci e nel contempo prtaicabili per migliorare la qualità del sonno dei giocatori e per ottimizzare il loro comportamento in relazione al sonno mnell'ottica delle parteite da svolgere."

Biologia dello sport. Dormire per migliorare le prestazioni Mathias Kleine-Möllhoff - Rivista SDS n. 120

Visita il sito della rivista

"Benchè l'attività fisica sia correlata ad effetti benefici per la salute in senso lato, gli individui che praticano uno sport a livello intensivo hanno maggiori possibilità di sviluppare alcuni disturbi del comportamento alimentare." Di Marilou Ouellet, Johana Monthuy-Blanc, Robert Pauzé, Caroline Poulin, Maud Bonanséa, Rivista SDS - Anno XXXVI - Numero 121

Visita il sito della rivista

"Con questi «consigli per la corsa», la Scuola Universitaria Federale dello Sport Macolin SUFSM ha realizzato una serie di filmati che offrono agli appassionati di corsa dei consigli preziosi per la preparazione fisica. Questo articolo di mobilesport.ch contiene ulteriori informazioni di base e suggerimenti per l’allenamento . Quanto dura la corsa? Quanto tempo di preparazione mi resta? Cosa è importante in quale fase della preparazione? Che si tratti di una corsa di 10 km, di una maratona o di una corsa in città: Louis Heyer, allenatore di atletica leggera e collaboratore scientifico alla SUFSM, elargisce i migliori consigli per una corsa perfetta."

Visita il sito di mobilesport