Cerca nel sito

“Tanto le Indicazioni Nazionali quanto le Linee Guida consegnano ai linguaggi del corpo uno strumento trasversale, comune a tutte le materie, prezioso e utile per progettare percorsi interdisciplinari. Nella vasta gamma di attività dell’ambito espressivo prevale la componente artistica e creativa. Si incoraggia la capacità di tradurre le idee in atti ed espressioni creative attraverso emozioni, pensieri, gesti e sguardi. Dunque si aprono infinite possibilità: ampliando le conoscenze e le capacità relazionali con se stessi e con gli altri. Dando spazio alla valenza artistica del movimento si può acquisire un corretto metodo di lavoro attraverso esperienze motorie vissute. L’intento è di coinvolgere tutti - con soddisfazione e divertimento - educando al movimento consapevole, con un approccio utile nell’arco della vita intera. Un excursus nell’espressività - dalla scuola dell'infanzia alla primaria, dalla secondaria di primo a quella di secondo grado - tra le esperienze e i progetti che mostrano esempi di realtà creative.” Antonella Sbragi – Rivista EF – Marzo 2014

Lettura riservata ai soci CAPDI iscritti per il 2016

Iscriviti alla CAPDI

Rivista EF