Stampa 

"Fare una lista sistematica di tutti i giochi di rinvio è praticamente impossibile, anche se possono essere raggruppati in base a determinati criteri (ad es. uno o più contatti). Vi sono differenze importanti a livello di numero di partecipanti, ostacoli usati (rete, zone, parete, per terra, ecc.) e, naturalmente, per il tipo di palla (dalla pallina da tennis tavolo fino all’indiaca) e di racchette usate (palmo della mano, racchette super tecnologiche). Si possono tuttavia identificare gli ingredienti essenziali della ricetta. I giochi di rinvio si definiscono attraverso lo scambio di un oggetto, senza peraltro possederlo. È il breve contatto con la mano o una racchetta che li caratterizza. Lo scopo consiste nel colpire l’oggetto per lanciarlo nel campo avversario o per mezzo di una parete affinché gli avversari non siano in grado di rinviarlo a loro volta."

Visita il sito di mobilesport