Cerca nel sito

"Non appena sentono la musica, i bambini iniziano a muoversi naturalmente. Questo dossier propone delle idee per stimolare la fantasia e la creatività dei piccoli e per trasmettere loro entusiasmo durante l’apprendimento dei movimenti. La musica e il movimento sono le forme di espressione e di attività più utilizzate durante l’infanzia. Attraverso questi due elementi, i bambini si confrontano con l’ambiente materiale e sociale, acquisendo delle conoscenze sulle regole e sui regolamenti. Tramite il loro corpo, inoltre, vivono delle esperienze personali molto importanti.."

Visita il sito mobilesport

 

Si terrà a Siracusa il 19 dicembre 2017 la presentazione del libro "Terra di atleti".

pdf LIBRO Terra di atleti (248 KB)

Le metafore sono immagini che permettono di trasferire ad un oggetto il termine proprio di un altro, secondo un rapporto di analogia. In questo dossier presentiamo una serie di esercizi che spiegano come utilizzare le metafore nell’insegnamento di alcune discipline sportive. «Prova ad immaginarti il movimento di una ruota quando sollevi il braccio.» Ecco un esempio che dimostra come una metafora sia utile anche per eseguire correttamente un movimento apparentemente semplice. In ogni disciplina sportiva si possono individuare delle metafore che si adattano particolarmente all’insegnamento di movimenti specifici nelle discipline della ginnastcia agli attrezzi, nel nuoto, nel judo e jujitsu e nel tennis.

Visita il sito mobilesport

Il nuovo numero di “Lancillotto e Nausica” (n. doppio 1-2/2017, fascicolo 48) si presenta ai suoi lettori con uno schema di racconto ed analisi diverso dal consueto: 1) un testo-guida che sinteticamente, in una progressione di riflessioni e di rilanci, vuole analizzare, frammentandolo in lemmi, il concetto SPORT;

A cosa si deve prestare attenzione nella pianificazione di un allenamento sensomotorio? Seguono dei principi da seguire nell’allenamento e una serie di consigli sul dosaggio dell’intensità.

Visita il sito di mobilesport

Come docente di educazione fisica, non è necessario praticare yoga o essere insegnante di yoga per proporre alcune posizioni ai propri allievi. Con i seguenti accorgimenti è possibile rendere la lezione sicura e divertente per tutti!

Visita il sito di mobile sport

"Muuvit è un materiale didattico che promuove il movimento destinato agli insegnanti delle classi 1 – 6 delle elementari. (della Svizzera) Attraverso il movimento quotidiano, i bambini raccolgono punti che vengono attribuiti alla classe come chilometri percorsi insieme. Con questi «chilometri accreditati» la classe effettua un tour virtuale alla scoperta dell’Europa e conosce Paesi e regioni stranieri in un’emozionante avventura online. Piùi bambini si muovono, più avanti va il viaggio. I contenuti educativi appresi in maniera giocosa possono essere integrati senza grossi sforzi in varie materie di insegnamento. In questo modo gli insegnanti possono combinare in modo semplice l’attività fisica con l’apprendimento. In qualità di insegnante può registrare gratuitamente la Sua classe su Muuvit ed utilizzare per un periodo massimo di 30 giorni l’avventura Muuvit insieme alla sua classe."

Visita il sito di mobilesport

"La capacità di ballare propria degli esseri umani è solo un beneficio accessorio della posizione eretta e del grande cervello oppure i suoi vantaggi sociali furono tali da facilitare la sopravvivenza dei nostri antenati?... La capacità di danzare dipende da un processo neurologico in cui i neuroni motori, che controllano i muscoli, si allineano con i segnali acustici rilevati dai neuroni sensoriali."

Thea Singer -Le Scienze – settembre 2017

Thea Singer è una giornalista scientifica i cui articoli sono comparsi, tra gli altri, su Washington Post, Psychology Today e MIT Technology Review. Insegna giornalismo scientifico al Massachusetts Institute of Technology

Visita il sito della rivista

“Vent’anni di ricerche confermano che consumare più calorie rispetto a quelle che assumiamo con il cibo può aiutare a perdere peso, ma quello che mangiamo è più importante dell’esercizio fisico. - L’epidemia globale di obesità è una delle principali sfide sanitarie che l’umanità affronta. Nel 2014 circa 600 milioni di persone, ovvero il 13 per cento della popolazione mondiale, era obeso. Dal 1980 il tasso di obesità mondiale è più che raddoppiato. A oggi, il 37 per cento degli statunitensi adulti è obeso e un ulteriore 34 per cento è sovrappeso. Se le tendenze attuali continueranno, gli esperti di salute pubblica prevedono che nel 2030 la metà degli statunitensi sarà obesa."

Susan B. Roberts e Sai Krupa Das – Le Scienze – settembre 2017

Visita il sito della rivista

Nel 2018 la FIEP pubblicherà il seguente volume: "Physical education in secondary school: researches - Best pratices - Situation.

pdf FIEP Call for articles PE in Secondary School 2018 (484 KB)