Cerca nel sito

Dopo la presentazione, da parte del MIUR-CONI, del progetto “Sport di Classe” per l’a.s. 2018-2019, praticamente con le stesse criticità e incongruenze degli anni scorsi (il ministro Bussetti ha dichiarato il suo superamento in un prossimo futuro) ecco che con la nota del MIUR n.4265 del 16.10.2018 viene ripresentato, per il secondo anno il progetto “Scuole aperte allo sport” – Scuole secondarie di 1 grado – AS 2018 – 2019 a firma del DG Giovanna Boda. Il progetto, fortemente contestato lo scorso anno dagli insegnanti di Educazione fisica, conferma le negatività e criticità già segnalate dalla Capdi lo scorso anno. Così dopo il drastico taglio delle risorse per l’attività sportiva scolastica (passate da 60 milioni di euro del 2011 a poco più di 18 milioni di euro per l’a.s. 2018-2019), il ridimensionamento degli uffici di EF con l’eliminazione del coordinatore provinciale e taglio delle risorse, la riproposta nella primaria del progetto lo “sport di classe” a gestione CONI… il MIUR intende appaltare l’attività sportiva scolastica all’esterno affidandola al CONI.

pdf Com capdi 23 ottobre 2018 (389 KB)

pdf Lettera di una associazione CAPDI al ministro (53 KB)

  • Pinterest