Cerca nel sito

A seguito della lettera inviata al Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti da parte di Capdi – Progetto “Scuole aperte alla sport”. Criticità – e successivi contatti con il Direttore Generale Giovanna Boda, è stata emessa una nota in allegato

pdf RETTIFICA BODA Progetto Scuole Aperte allo Sport (298 KB)

 

I progetti di legge hanno tutti in comune l’introduzione dell’Educazione fisica (motoria) nella scuola primaria per 2 ore la settimana insegnata da diplomati ISEF o laureati SM. Alla Camera dei Deputati in VII Commissione è iniziato il 26 settembre 2018 l’esame del provvedimento N.523 Proposta di legge: C. 523 Iniziativa dei Deputati MARCO MARIN ed altri (Forza Italia): "Disposizioni per la promozione dell'attività fisica e dell'educazione motoria nella scuola primaria" relatore MARIANI.

pdf Com capdi 5nov 18 (105 KB)

archive Allegati com 5 nov capdi (1004 KB)

Dopo la presentazione, da parte del MIUR-CONI, del progetto “Sport di Classe” per l’a.s. 2018-2019, praticamente con le stesse criticità e incongruenze degli anni scorsi (il ministro Bussetti ha dichiarato il suo superamento in un prossimo futuro) ecco che con la nota del MIUR n.4265 del 16.10.2018 viene ripresentato, per il secondo anno il progetto “Scuole aperte allo sport” – Scuole secondarie di 1 grado – AS 2018 – 2019 a firma del DG Giovanna Boda. Il progetto, fortemente contestato lo scorso anno dagli insegnanti di Educazione fisica, conferma le negatività e criticità già segnalate dalla Capdi lo scorso anno. Così dopo il drastico taglio delle risorse per l’attività sportiva scolastica (passate da 60 milioni di euro del 2011 a poco più di 18 milioni di euro per l’a.s. 2018-2019), il ridimensionamento degli uffici di EF con l’eliminazione del coordinatore provinciale e taglio delle risorse, la riproposta nella primaria del progetto lo “sport di classe” a gestione CONI… il MIUR intende appaltare l’attività sportiva scolastica all’esterno affidandola al CONI.

pdf Com capdi 23 ottobre 2018 (389 KB)

pdf Lettera di una associazione CAPDI al ministro (53 KB)

In questi ultimi giorni numerosi articoli di giornale e siti riportano notizie circa l’inserimento dell’Educazione fisica nella scuola primaria per 2 ore la settimana, insegnata da diplomati ISEF – laureati in Scienze motorie, alcuni spingendosi addirittura a ipotizzare tempi e modalità certe fino all’assunzione di 12 mila insegnanti. Per non ingenerare facili aspettative (l’esperienza di questi ultimi 20 anni ci consiglia cautela) cerchiamo di vedere la situazione. - A maggio nel contratto di Governo firmato da Lega e 5Stelle Al punto 24 pag 46 SPORT – Società e associazioni sportive si legge: E’ necessario l’inserimento del laureato Scienze motorie nell’organico di ruolo della scuola primaria. Allo stesso modo occorre sostenere l’Educazione fisica nella scuola primaria. Bisogna prevedere misure per sostenere l’associazionismo sportivo scolastico. - Nel mese di luglio il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti presenta al Senato, le Linee programmatiche dell’Istruzione, che a pag 12 e 13 dichiarano: “Sarà altresì importante garantire ai ns studenti una sana e corretta educazione motoria. L’educazione a corretti stili di vita permetterà di lavorare su due piani per un’educazione motoria che agevoli la crescita armonica. Pertanto, oltre all’inserimento fin dalla scuola primaria di laureati in scienze motorie e sportive, è mia intenzione ridefinire e riorganizzare l’attività sportiva scolastica.

pdf Comunicato capdi 15 ottobre 2018 (1.36 MB)

 

Com’è noto l’articolo 40 del nuovo CCNL (testo completo in www.capdi.it) ha previsto di far confluire nel “Fondo unico per il miglioramento dell’Offerta Formativa tutte le diverse risorse assegnate alle scuole. Per maggiore chiarezza si riporta il testo dell’art.40: Art. 40 Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa 1. A decorrere dall’anno scolastico 2018/2019, confluiscono in un unico fondo, denominato “Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa”, le seguenti risorse, nei loro valori annuali già definiti sulla base dei precedenti CCNL e delle disposizioni di legge: a) il Fondo per l’Istituzione Scolastica di cui all’art. 2, comma 2, primo alinea del CCNL 7/8/2014; b) le risorse destinate ai compensi per le ore eccedenti del personale insegnante di educazione fisica nell’avviamento alla pratica sportiva di cui all’art. 2, comma 2, secondo alinea del CCNL 7/8/2014;

pdf Com capdi 26 sett 18 avv prat sportiva (4.67 MB)

 

L'iscrizione alla Capdi & LSM, in qualità di socio individuale, è annuale e per il 2019 ci si può iscrivere dal 1 settembre 2018 al 30 marzo 2019. I servizi Capdi (assicurazione, rivista, ...) sono attivi dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019. Per i colleghi che si iscrivono dopo il 1 gennaio i servizi partono dalla data di iscrizione fino al 31 dicembre 2019. Chi si iscrive dopo il 30 marzo e fino al 30 giugno 2019 non ha più garantito il servizio di spedizione della rivista EF N.1/2019 a casa. Il diplomato ISEF o laureato in Scienze motorie può effettuare il rinnovo o una nuova iscrizione per il 2019 - on-line collegandosi al sito www.capdi.it nella home page in alto alla voce “Iscrizioni” > Soci individuali - tramite e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. inviando la scheda di iscrizione compilata in ogni parte ed effettuando il versamento di euro 50 (cinquanta) con: NOVITA’- Gli iscritti alla Capdi & LSM entro il 30 marzo 2019, riceveranno con il primo numero della rivista EF, il CD contenente i numeri a colori della Rivista EF pubblicati negli anni 2016-17 C/C BANCARIO: Codice IBAN: IT38P0538702000000000900663 – intestato a: CONFEDERAZIONE ASSOCIAZIONI PROVINCIALI DIPLOMATI ISEF & LSM - CAPDI & LSM E’ obbligatorio allegare, alla scheda di iscrizione, copia del bonifico bancario del pagamento effettuato. Nel bonifico bancario va sempre indicato cognome, nome e indirizzo di colui che si iscrive. (L’iscrizione sarà attivata solo quando riceveremo il bonifico)

pdf I SERVIZI AI SOCI CAPDI 2019 (385 KB)

document MODULO ISCRIZIONE 2019 SOCIO INDIVIDUALE CAPDI (65 KB)

Compila il modulo on line