Cerca nel sito

"Ormai ci siamo, mancano poco più di due mesi. Dal 5 al 21 agosto, i Giochi della XXXI Olimpiade sbarcheranno a Rio, prima città sudamericana nella storia ad ospitare i Giochi Olimpici. Dalla “London Calling” (rubando il titolo agli indimenticabili The Clash) alle musiche allegre e colorate del Brasile, nazione sterminata, reduce dall’aver ospitato nel 2014 i Campionati Mondiali di calcio che sono stati, sportivamente parlando per il Paese unico ad aver vinto 5 volte il mondiale di football, un fallimento. Ma l’Olimpiade è un’altra storia. Pochi ricordano forse che il Brasile, guidato allora da Lula, seppe “battere”, nella corsa ad aggiudicarsi l’organizzazione delle Olimpiadi, le candidature di Chicago e di Madrid! Sono stato fortuitamente testimone di quel momento: ero infatti a Copenaghen, al Congresso del CIO come rappresentante dei tecnici europei. Ricordo la faccia sgomenta dell’allora presidente del CIO, Jacques Rogge, nell’annunciare l’eliminazione - clamorosa - al 1° turno di Chicago! Non era bastata la presenza di Obama a scongiurare questa figuraccia." Rivista EF n.1/2016 - Antonio La Torre.

pdf Sommario rivista EF 1/2016 (155 KB)

 

  • Pinterest