Cerca nel sito

La rivista N.1/2018 è in spedizione ai soci individuali e soci delle associazioni federate a Capdi & LSM per il 2018. La rivista è trimestrale e viene spedita ai soci individuali Capdi e soci delle associazioni federate in regola con l’iscrizione, presumibilmente, per il 2018: n.1 maggio – n.2 agosto – n.3 novembre – n.4 febbraio 2019. In questo sito viene comunicato, di volta in volta, la spedizione della rivista ai soci. Dopo un mese circa dalla comunicazione, nel caso il socio non avesse ancora ricevuto il numero della rivista spedito, è invitato a scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. I soci delle associazioni federate scrivono invece al loro presidente-referente. Questo permette un controllo dei dati e dell’indirizzo del socio. Se l’errore è della Capdi verrà rispedito il numero della rivista con posta ordinaria. La Capdi non risponde dei numeri della rivista inviati (su indirizzo corretto) e non ricevuti.

pdf I servizi ai soci CAPDI (146 KB)
Abbonati alla rivista
pdf Sommario rivista EF aprile 2018 (131 KB)

 

"Venticinque anni fa nacque ufficialmente la Confederazione delle Associazioni Italiane dei Diplomati Isef. Nel 1992 andammo infatti dal notaio per l’atto costitutivo della Capdi, a conclusione di una fase preparatoria che era iniziata tre anni prima, nel 1989. L’idea era partita principalmente da me, dopo l’esperienza positiva dell’AMEF, l’Associazione Mantovana Educatori Fisici, di cui fui co-fondatore e presidente per molti anni. L’associazione provinciale era stata fondata nel 1983, sulla spinta di precedenti esperienze culturali (incontri, conferenze e tavole rotonde), vissute vari anni prima con la sezione locale dell’UNC e con il “Masters Club”, un circolo composto da sportivi “diversamente giovani”, che non si limitavano a continuare a gareggiare, ma spesso si riunivano a tavola con la scusa di ospitare relatori del settore."

In spedizione il numero 4/2017 della rivista EF

  pdf Indice degli argomenti (216 KB)

Care Lettrici e cari Lettori, poco tempo fa un quotidiano nazionale ha pubblicato un articolo di Giordano Tedoldi che, prendendo spunto da una circolare di un preside di una scuola del siracusano, in cui si vieta agli alunni di portare durante l’ora di scienze motorie e sportive, piercing, bracciali, spille, unghie ricostruite... ha avuto la brillante idea di scrivere il pezzo: “Aboliamo l’ora di ginnastica, ai ragazzi non piace più”. La provocazione naturalmente ha fatto il giro dei social e moltissimi colleghi hanno risposto ricordando al giornalista le valenze scientifiche e sociali della disciplina (Non c’è Educazione senza Educazione fisica), ma anche consigliando al direttore del giornale di verificare le qualità professionali e culturali del Tedoldi. Questo sito ha raccolto e pubblicato molte di queste note scritte dagli insegnanti di EF che qui ringraziamo per l’accorata difesa della disciplina. Tra tutte ci piace condividere con voi quella inviatoci da un prof veneziano: “Lettera di Marco al prof di Educazione Fisica”.

  pdf Indice degli articoli (137 KB)

 

Molti di voi ormai conoscono "EF - La rivista di educazione fisica, scienze motorie e sport". E' la rivista degli e per gli insegnanti di educazione fisica italiani e viene distribuita gratuitamente a tutti i soci aderenti alla Capdi & LSM, la Confederazione delle Associazioni dei Diplomati Isef e Laureati in Scienze Motorie.

E' disponibile nell'area riservata ai soci registrati, l'archivio completo della rivista E.F. 2011-2015 (Rivista di Educazione Fisica, Scienze Motorie e Sport della CAPDI). L'archivio è dotato di un motore di ricerca per effettuare ricerche nelle 1134 pagine della rivista e di tutti i dossier pubblicati. 

Accedi all'area riservata

Iscriviti alla CAPDI per ricevere la rivista

Registrati per accedere all'area riservata (solo per i soci CAPDI)

ISEF di Bologna, fine anni Settanta. Si svolgono gli esami di Giochi Sportivi, esame di pallacane- stro. Prima di me l’Iseffino-compagno Stefano. Il prof Rodolfo Perini lo chiama per nome e cogno- me. Poi: “Ma io non ti ho mai visto a lezione! Sei sicuro di non aver sbagliato ISEF?”.Dietro, i compagni ridacchiano... Sì, Rodolfo era un insegnante severo, ma di una severità buona. Non sopportava chi si impe-gnava poco o si impegnava a metà. Era anche burbero, ma un burbero buono. Anche se a quei tempi un po’ di timore lo incuteva!

  pdf Leggi il sommario (163 KB)