Cerca nel sito

L’esercizio fisico, associato alla corretta alimentazione e a un atteggiamento mentale positivo, è un portentoso farmaco naturale senza effetti collaterali, una vera e propria «pozione magica».Da questa volontà nasce  un libro che spiega a chiunque come assumere il portentoso «farmaco» esercizio fisico, rivolgendosi tanto ai sedentari quanto a coloro che sono già fisicamente attivi, fornendo un prezioso sostegno motivazionale ad assumere e/o mantenere il corretto stile di vita.

Visita il sito libreria dello sport

Il diritto al gioco sta a cuore ai numerosi autori di questa storia, che prende forma in 80 giochi di movimento e nelle loro innumerevoli varianti e si rivolge a coloro che sono e si sentono educatori. Essa offre, con parole e immagini, un metodo nuovo per educare attraverso il movimento, dando al bambino gioia e nutrimento di competenze per la vita. Quest’opera è stata creata per far giocare i bambini, quindi è ricca di giochi. Ma non si limita a offrirne una valigia piena: consente di comprendere anche quale sia la logica di questi giochi, inventati o reinventati per dare al lettore le chiavi del movimento.

Libreriadellosport

Il tennis da tavolo è un’attività fisica molto ludica che, oltre a essere molto gettonata nei mesi estivi, aiuta a migliorare la coordinazione motoria. Non sono molti gli sport che si rivolgono ad un target eterogeneo e che possono essere praticati in luoghi e contesti così diversi. Il tennis da tavolo, infatti è un’attività che può essere svolta a ogni età e soprattutto in ogni dove: mare, piscina o palestra.

Visita il sito di mobilesport

Circa cent’anni fa, alcuni giocatori di pallavolo hanno deciso di uscire dalle palestre per provare a giocare sulla sabbia delle spiagge californiane e brasiliane. Il beach volley non è uno sport da praticare solo nel tempo libero, ma anche a scuola, come alternativa outdoor. Basta munirsi di pantaloncini, maglietta, occhiali da sole e protezione solare.Il presente tema del mese vuole sostenere i docenti a trasmettere questa affascinante disciplina sportiva agli allievi dalla quarta elementare alla quarta media in modo ludico, vicino alla realtà del gioco e con tanti contatti di palla per tutti. L’introduzione del beach volley nell’educazione fisica avviene a tappe tramite diversi esercizi semplici.Già dall’inizio si risponderà a domande come: «Che materiale occorre? Quali sono le regole? Quali tecniche usiamo che non si applicano alla pallavolo in palestra?». Anche alle differenze tra pallavolo e beach volley sarà accordata importanza sin dal principio. Inoltre, spiegheremo il gergo degli appassionati di questa divertente disciplina sulla sabbia. Si giocherà 2 contro 2 su piccoli campi da gioco.

Visita il sito di Mobilesport

Mario Bellucci, Roberto Gueli  - Il ruolo del movimento sui bisogni e sulle abitudini che condizionano la vita dei giovani (parte prima)
I giovani affrontano la quotidianità cercando di adattare al meglio gli impegni dello studio, le esigenze familiari, quelle sociali, i divertimenti e i passatempi, coordinando il tutto alle necessità del dormire e alle abitudini alimentari. Anche in età evolutiva, come in tutte le altre fasi della vita, è richiesto un equilibrio fra i doveri, le responsabilità, le distrazioni, i piaceri. Gli Autori espongono una breve e volutamente generica panoramica sui principali fattori che condizionano lo stile di vita giovanile, soffermandosi sull’importanza della consuetudine al movimento quale elemento cardine per contrastare la sedentarietà.

"L’educazione fisica è presente nella maggior parte dei curricola scolastici dei paesi europei e del resto del mondo. Questo articolo pro-pone una descrizione dello status generale della disciplina basato sullo studio degli inglesi Ken Hardman e Joe Marchall, commissio-nato nel 2004 dall’Unione Europea, nell’ambito dell’Anno europeo dell’educazione attraverso lo sport. Lo studio, realizzato a partire dall’analisi di alcuni indicatori (risorse, attrezzature, programmi, norme, ecc.), rivela che l’educazione fisica è tenuta mediamente in con-siderazione, seppur con modalità e significati differenti dipendenti dal contesto storico e culturale specifici di ciascuno stato." Tratto dall'articolo "Le scienze motorie e sportive nel mondo e in Europa" - Edizioni Nuova secondaria

pdf Scienze motorie in Europa (532 KB)