Cerca nel sito

"La palla è alla base di molti sport e sarebbe impensabile escluderla dalle lezioni di educazione fisica. Di seguito vi proponiamo delle lezioni originali e divertenti… con l’ausilio di palle e palloni.E anche nelle società si possono introdurre questi giochi, ad esempio nella fase di riscaldamento. Gli esercizi prendono in considerazione componenti tecniche come lanciare, prendere e palleggiare, così come le riserve condizionali e le competenze coordinative. Inoltre si può lavorare su aspetti emozionali quali la fiducia nei propri mezzi, la motivazione, la tattica e la percezione."

Visita il sito di mobilesport

"L’opinione comune è che le persone fisicamente più attive brucino più calorie di quelle meno attive. Ma gli studi più recenti dimostrano che i cacciatori-raccoglitori tradizionali, che conducono una vita di duro lavoro fisico, bruciano lo stesso numero di calorie delle persone che hanno accesso alle moderne comodità. La scoperta che la spesa energetica umana è strettamente vincolata solleva domande su come, negli esseri umani, si siano evoluti un grande cervello e altri tratti energeticamente costosi.

Nel pilates è determinante ricorrere a dei principi concreti per allenarsi in modo efficace. La respirazione e la postura sono fattori indispensabili.

Visita il sito di mobilesport

"L’acrobatica di gruppo permette di sperimentare insieme usando i movimenti del corpo. Le figure sono preparate, svolte e presentate a coppie o in gruppo. L’acrobatica di gruppo offre l’opportunità unica di raccogliere esperienze fisiche che non rientrano nei movimenti quotidiani e che possono diventare spettacolari. Una particolarità di questi movimenti, a cui occorre portare particolare attenzione nell’insegnamento, sono i contatti fisici mirati e utili allo scopo finale. Per ottenere esperienze di successo, è fondamentale essere in grado di collaborare in modo funzionale con altre persone, in quanto coppia o gruppo. Fintanto che gli aspetti legati alla sicurezza sono rispettati, non vi sono limiti per creare e provare nuove forme."

Visita il sito di mobile

Educazione in gioco è la prima pubblicazione in lingua italiana a esporre in modo approfondito la teoria della prasseologia motoria, associandola alla ricerca sul campo. Si tratta di una nuova scienza, denominata anche «scienza dell’azione motoria», che studia da un punto di vista specifico la motricità umana, il funzionamento delle pratiche corporee, i contesti socioculturali e l’effetto delle condotte motorie sulla personalità degli individui. La prima parte del volume analizza oltre 200 giochi tradizionali praticati nella Svizzera italiana nella prima metà del Novecento: vengono esaminate forme di comunicazione orientate soprattutto alla cooperazione e alla solidarietà, nonché modalità originali di competizione e di confronto con l’ambiente e gli oggetti.

pdf Libro Ferretti (179 KB)

ll volume illustra i fondamenti delle scienze motorie e sportive. A partire dalla riflessione sui quadri culturali e storico-normativi che stanno alla base delle diverse teorie del movimento si giunge all’analisi di differenti metodologie e didattiche. Nell’introduzione si approfondiscono alcune criticità emerse da una ricerca empirica condotta nell’ambito dell’educazione motoria (intesa in senso generale come disciplina del movimento), quali la terminologia, chi, come, per quali scopi e competenze si insegna questa disciplina, il suo status in Italia, in Europa e nel mondo. Nella prima parte del volume si procede ad un’analisi sintetica dell’evoluzione delle attività fisiche nel tempo, e a partire dall’unità d’Italia (1861), delle leggi che hanno determinato i cambiamenti più significativi di questa disciplina, a cominciare dal nome: ginnastica, ginnastica educativa, educazione fisica, scienze motorie e sportive. La seconda parte presenta tre importanti prospettive di studio del movimento: biologico/anatomica, cui afferisce il termine educazione fisica; psico/corporea, cui si rifà il termine educazione psicomotoria; pedagogico/integrale, da cui deriva il termine scienze motorie e sportive. Per ciascuna prospettiva si propongono delle esemplificazioni.

pdf Libro Vicini (354 KB)