Cerca nel sito

Anche quest'anno, la Capdi & LSM è partner per l'Italia dell'European School Sport Day 2017 ed è lieta di annunciarvi che siamo tra le nazioni con il maggior numero di scuole partecipanti! Infatti, dopo l’Ungheria, nazione in cui questo progetto è partito 10 anni fa, l’Italia risulta iscritta con ben 181 scuole! Un ottimo successo tenendo presente che l’Italia ha aderito all’iniziativa da solo due anni. I colleghi di EF e SM italiani hanno dimostrato grande sensibilità e forza di volontà riuscendo a partecipare a questa importante manifestazione a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico. In totale sono 1.538 le scuole e 20 nazioni che in Europa hanno organizzato questo importante evento e tutte insieme hanno coinvolto 1.5 milioni di studenti nel fare iniziative sul movimento a scuola.

pdf Comunicato ESSD sito capdi (185 KB)

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), facendo seguito al protocollo d’intesa sottoscritto in data 28/11/2016, con il sostegno del Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e di diverse Regioni ed Enti Locali promuovono il progetto “Sport di Classe”. L’obiettivo è la valorizzazione dell’educazione fisica e sportiva nella scuola primaria per le sue valenze trasversali e per la promozione di stili di vita corretti e salutari, favorire lo star bene con se stessi e con gli altri nell’ottica dell’inclusione sociale, in armonia con quanto previsto dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’Istruzione, di cui al Decreto Ministeriale 16 novembre 2012, n. 254.

pdf MIUR Sport di classe (424 KB)

Il DDL della Stabilità 2018 introduce molte misure a sostegno dello sport. In particolare segnaliamo l’obbligo di prevedere nelle strutture sportive, in occasione dell’apertura al pubblico dietro pagamento di corrispettivi a qualsiasi titolo, la presenza di un direttore tecnico in possesso del diploma ISEF o di laurea quadriennale in Scienze motorie o di laurea magistrale in Organizzazione e Gestione Servizi per lo Sport e le Attività Motorie (LM47) o in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Prevendite e Adattate (LM67)o in Scienze e Tecniche dello Sport purché in possesso della laurea triennale in Scienze Motorie.

pdf Legge bilancio 2018 (8.30 MB)

 

"In particolare per l’atletica, quando la maggior parte degli insegnanti iniziò rendersi conto che partecipare alle competizioni era un fatto meramente occasionale, e cioè che si praticava una sola gara in un anno e se non si passava il turno l’atletica era finita, diventò normale rivolgersi ad altre discipline. Il Ministero difficilmente aveva la forza di reagire alle pressioni del Comitato e quindi accettò anche, errore grave da un punto di vista didattico, di mettere sullo stesso piano tutti gli sport presenti nel programma olimpico compresi quelli che nella scuola sono praticamente impossibili."

Visita il sito Atleticalive

“Imparare a riconoscere le situazioni di pericolo e le circostanze che richiedono l’intervento di un adulto o dell’ambulanza, apprendere il funzionamento e l’utilizzo di un defibrillatore e imparare manovre di primo soccorso come il massaggio cardiaco, la disostruzione delle vie aeree e di primo soccorso nel trauma.” Si tratta delle principali conoscenze e competenze che gli alunni, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di II grado, dovranno acquisire partecipando al percorso formativo “Primo soccorso a scuola”, realizzato da Miur e Ministero della Salute in collaborazione con il 118. Il progetto è stata presentato il 7 novembre dal Ministro Fedeli.

pdf Linee guida Pronto soccorso (2.98 MB)

 

Lo scorso 13 novembre, è stato assegnato alla competente commissione permanente in sede referente del Senato il disegno di legge 2949, con primo firmatario il senatore Marco Marin (FI-PDL), avente ad oggetto "Disposizioni per la promozione della pratica reale dell'attività fisica e dell'educazione motoria nella scuola primaria".

pdf Senato it Legislatura 17ª Disegno di legge n2949 (62 KB)